Le porte in vetro di BINDER sono protette dalla corrosione

Gennaio 2020 Visibilità perfetta

BINDER fa centro con il rivestimento TIMELESS

 

Circa due anni fa BINDER ha lanciato sul mercato il rivestimento TIMELESS. Tale innovazione di BINDER, utilizzata nelle camere climatiche per test di stabilità con umidità, ha finora pienamente convinto gli utenti. La crescita di piante o lo stoccaggio a lungo termine sono solo due delle applicazioni che queste camere rendono possibili.

 

Le porte interne in vetro delle camere di simulazione sono dotate di un rivestimento a base di biossido di silicone, in modo da impedire anche dopo lungi periodi di tempo l’insorgenza di corrosioni. Ne consegue che la porta in vetro resta trasparente, continuando a garantire all’utente una buona visibilità dei propri campioni. Sembra sempre come nuova! La superficie del vetro può anche essere pulita senza problemi, con i comuni detergenti in uso, proprio come una cabina della doccia in vetro. Nelle camere prive di tale innovazione, il vapore acqueo sottrae al vetro gli ioni di sodio e di potassio, contribuendo alla formazione di composti basici ad effetto corrosivo.

 

Il biologo Lothar Maresch, che è in continuo contatto con la clientela di BINDER, afferma: “Dal momento del suo lancio il feedback dei nostri clienti è oltremodo positivo”. BINDER, azienda leader mondiale nel settore delle camere di simulazione, offre “il meglio in fatto di prodotti, consulenza e assistenza tecnica” e intende tenere fede a questo suo impegno. L’innovativo “rivestimento TIMELESS” evidenzia ancora una volta l’importanza che BINDER attribuisce alla massima qualità e al comfort per il cliente.

 

Il rivestimento delle porte in vetro viene realizzato dalla rinomata società Saint-Gobain Glass. BINDER GmbH, sinonimo sia di innovazione che di qualità premium, coopera anche in questo caso con uno dei migliori fornitori sul mercato.