Camere climatiche di simulazione ambientale

Le camere di simulazione ambientale prodotte da BINDER risultano perfette per i test sui materiali in condizioni dinamiche. Le elevate velocità di variazione di serie intorno ai 5 K/min consentono prove conformi agli standard.

Una camera di simulazione ambientale MK o MKT è idonea a profili di temperatura complessi nell'intervallo da -40 °C o -70 °C fino a 180 °C.

Le camere climatiche di simulazione ambientale delle serie MKF ed MKFT non solo consentono la prova dei materiali in questo intervallo di temperatura, ma possono anche regolare l'umidità nell'intervallo dal 10 fino al 98 % u.r.

Serie MK | Camere climatiche di simulazione ambientale per rapidi cambi di temperatura


Dimensioni disponibili

Serie MKF | Camere climatiche di simulazione ambientale per rapidi cambi di temperatura, con regolazione dell'umidità


Dimensioni disponibili

Serie MKT | Camere climatiche di simulazione ambientale per rapidi cambi di temperatura, con intervallo di bassa temperatura esteso


Dimensioni disponibili

Serie MKFT | Camere climatiche di simulazione ambientale per rapidi cambi di temperatura, con controllo dell'umidità e intervallo di bassa temperatura esteso


Dimensioni disponibili

Camere di simulazione ambientale BINDER per test dinamici sui materiali

Le camere di simulazione ambientale di BINDER convincono per la grande precisione e le elevate prestazioni. Si prestano in modo ottimale per i test sui materiali in condizioni dinamiche. Al riguardo, le camere climatiche di simulazione ambientale rispettano i correnti standard MIL, EN e IEC, e semplificano la realizzazione anche di complessi profili climatici.

A seconda della serie e del modello, le camere di simulazione ambientale funzionano entro un intervallo di temperatura compreso tra -40 °C ovvero -70 °C e 180 °C. Le camere climatiche delle serie MKT e MKFT sono inoltre in grado di regolare l’umidità – entro un intervallo che va dal 10 al 98 % u.r.

In brevissimo tempo le camere di simulazione ambientale di BINDER riproducono le più varie condizioni climatiche fino a quelle più estreme. È così possibile verificare con precisione come i rispettivi campioni reagiscono alle differenti condizioni climatiche. Ciò riveste una notevole importanza, ad esempio, nell’industria automobilistica o in quella metallurgica, ma anche in ambito aerospaziale o in altri settori. Che si tratti di altissime o bassissime temperature, le camere di simulazione ambientale BINDER funzionano in modo affidabile nel campo delle prove di fatica o di quelle di stabilità, garantendo nell’intero vano di prova, anche a pieno carico, una distribuzione uniforme della temperatura.

Camere di simulazione ambientale per test sui materiali a norma

Le camere di simulazione ambientale BINDER si suddividono in quattro differenti serie. La serie MK comprende camere climatiche di simulazione ambientale con una capacità che va da 60 a 720 litri, che si prestano in modo eccellente per test ciclici di temperatura. Se vengono poi effettuate prove climatiche con frequenti cambiamenti, la scelta giusta sono le camere di simulazione ambientale della serie MKF. Questi modelli regolano anche l’umidità dell’aria. Dotate in aggiunta di un intervallo di bassa temperatura esteso, le camere climatiche di simulazione ambientale delle serie MKT e MKFT funzionano con temperature comprese tra -70 °C e 180 °C. Questi modelli sono consigliabili particolarmente quando i campioni devono essere testati in presenza di temperature fredde.

Tutte le camere di simulazione ambientale BINDER dispongono della comprovata tecnologia con camera di preriscaldamento APT.line™, che garantisce una distribuzione uniforme della temperatura, a garanzia di valori esatti di misurazione con ogni impostazione di temperatura. Le camere climatiche di simulazione ambientale rispecchiano lo stato più recente della tecnica e della scienza, dimostrandosi nella prassi concreta molto robuste e longeve, precise e facili da utilizzare.