Svariate applicazioni e numerose opzioni

Ottobre 2019 Con l’acceso rapido BINDER è un passo davanti agli altri

Uno, due o tre?

 

Con il nuovo dispositivo di accesso rapido ai campioni per incubatori a CO2 BINDER ha creato qualcosa di davvero speciale per gli utenti. L’azienda di Tuttlingen, produttrice di camere di simulazione, con questa nuova possibilità di equipaggiamento intende offrire agli scienziati condizioni di lavoro ancora migliori nel laboratorio di coltura cellulare, a garanzia di un sicuro successo.

 

Spesso le colture cellulari vengono incubate per giorni, o addirittura per settimane, in un incubatore a CO2 BINDER. Esse necessitano di una idonea atmosfera di crescita che comprende temperatura (per lo più 37 °C), contenuto di CO2 (di regola 5 vol.-%) ed elevata umidità (oltre il 90 % di umidità relativa). Questa ideale atmosfera circostante viene però compromessa ad ogni apertura della porta.

 

Grazie al dispositivo di accesso rapido ai campioni, gli addetti al laboratorio dispongono ora di una possibilità del tutto nuova. È possibile, ad esempio, lasciare crescere le proprie coltivazioni cellulari standard, e al contempo, dietro il dispositivo di accesso rapido, realizzare incubazioni brevi nell’ambito di test o saggi, senza influenzare in modo rilevante l’incubazione delle restanti cellule.  La finestra è sufficientemente grande da permettere l’aggiunta o la rimozione di campioni, e abbastanza piccola da ridurre al minimo le variazioni nell’atmosfera creata. La nuova opzione consente di combinare procedure ordinarie di laboratorio, ottimizzando i processi di lavoro in laboratorio già assai proficui grazie a BINDER.

 

Un’ulteriore possibilità offerta da BINDER è rappresentata dalla porta interna divisa in 6 scomparti. Sei porticine in vetro, con ripiani estraibili retrostanti, consentono il trattamento sicuro e separato di parecchie serie di campioni. Di tale opzione potrebbero profittare gli addetti al laboratorio che svolgono molteplici e differenziate mansioni con un solo apparecchio.

 

Gli utenti che incubano molte cellule, vale a dire, che si occupano in primo luogo di produrre nuove colture cellulari e in notevole quantità dispongono già di un apparecchio ottimale: lo spazioso CB 170 con porta in vetro standard senza acceso rapido.

 

L’apparecchio idoneo per qualsivoglia applicazione – questo può offrirvi BINDER grazie alle nuove possibilità.