Il clima perfetto: camere climatiche per test di stabilità

Marzo 2021 Accuratezza assoluta

Camere climatiche per test di stabilità BINDER: quando il clima è quello giusto!

 

Temperatura e umidità dell’aria sempre accurate. Come dire BINDER. L’accuratezza assoluta è di decisiva importanza, specialmente nelle prove di stabilità in vista dell’autorizzazione di medicinali. In base alle direttive ICH (International Council for Harmonisation of Technical Requirements for Pharmaceuticals for Human Use) deve essere garantita la costanza delle condizioni climatiche per la valutazione di qualità, efficacia e non pericolosità dei medicinali, anche in condizioni sfavorevoli di stoccaggio.

 

Le camere climatiche per test di stabilità di BINDER, impiegate dalle grandi aziende farmaceutiche, soddisfano le direttive ICH meglio di qualsiasi altra. Per questo i risultati dei test sono sempre affidabili e riproducibili. Perfino a pieno carico, il clima nella camera climatica per test di stabilità BINDER è sempre quello giusto.

 

Gli scostamenti sono talmente esigui da risultare quasi non misurabili. Il flusso d’aria, addotto in orizzontale da due lati, garantisce la massima omogeneità climatica tra 0 °C e 70 °C. La riproduzione di condizioni climatiche a base di compressore si differenzia dai tradizionali sistemi Peltier per la sua maggiore indipendenza dalla temperatura ambiente, garantendo così un clima sempre costante anche a fronte di condizioni mutevoli.

 

BINDER però non garantisce solo condizioni climatiche perfette, bensì offre anche il migliore spazio utile in questa classe. La camera può quindi essere riempita al massimo, consentendo di testare grandi quantità di medicinali. BINDER garantisce sempre il clima giusto, indipendentemente da quanto venga “strapazzata” la camera e da quanti test si eseguano. Puntate anche voi su un’accuratezza della temperatura quattro volte maggiore e scoprite ora maggiori dettagli sulle nostre camere climatiche per test di stabilità.