Sulla via della crescita in Asia

Marzo 2019 Una nuova era

BINDER inaugura un nuovo ufficio a Shanghai

 

Con il nuovo ufficio di Shanghai è iniziata una nuova era in Asia. La festa di inaugurazione è avvenuta alla presenza di rivenditori e dipendenti sia asiatici che provenienti da Tuttlingen.

 

Naturalmente la manifestazione è stata aperta dalla tradizionale danza del drago. In China è simbolo di ricchezza, ma anche di fortuna, bontà e intelligenza. Il team di BINDER è rimasto incantato dai colorati animali danzanti.

 

Dopo il taglio del nastro rosso simbolico, tutti gli invitati hanno raggiunto i nuovi spazi collocati al settimo piano dell’edificio noto come “The Gate”. Il quartiere degli affari è nato da poco e garantisce una situazione ottimale per i collegamenti – l’aeroporto più vicino è raggiungibile quasi a piedi. Su una superficie di 200 metri quadrati, con il suo pavimento nero il nuovo ufficio di BINDER nero ricorda lo stile degli spazi aziendali nella sede principale. Per il socio gerente Peter Michael Binder proprio questo è molto importante: “Ci siamo proposti di creare condizioni ottimali per i nostri dipendenti, preparandoci al meglio per l’ulteriore crescita di BINDER in Asia“.

 

In effetti, non solo gli spazi sono ora più moderni ad ampi, ma anche il numero di dipendenti ha subito un incremento. Inoltre, BINDER ha predisposto in loco anche un magazzino per i suoi apparecchi prodotti a Tuttlingen, che in parte vengono trasportati nella lontana Cina anche via treno.

 

Dopo molte annate ricche di soddisfazioni, per BINDER inizia insomma una nuova era in Asia. Peter Michael Binder, che ha preso parte all’inaugurazione insieme ad altri dirigenti come Michael Pfaff, Bastian Hölle e Benjamin Jeuthe e alla sua consorte Ingrid, ha commentato: “L’atmosfera è davvero sensazionale. Non solo da BINDER in Asia, ma anche nella casa madre di Tuttlingen siamo vivendo una specie di rivoluzione. L’intero team impersona la missione di BINDER e il suo spirito del tutto speciale”.