BINDER protegge i suoi dipendenti

Maggio 2019 Arbeitssicherheit

Da BINDER la sicurezza sul lavoro è scritta a caratteri cubitali

Negli ultimi anni la sicurezza sul lavoro da BINDER ha conosciuto una crescita esponenziale. Sono molti i provvedimenti e le misure preventive che Frank Wirth, Responsabile per la sicurezza sul lavoro, e il suo team hanno implementato, al fine di proteggere i dipendenti di BINDER dal rischio di incidenti. Nel 2016 l’impegno profuso è stato riconosciuto dall’Associazione di categoria energia, tessile, elettronica e prodotti per i media (BG ETEM) con il rilascio di una certificazione. In precedenza era stata condotta a termine con successo la procedura di audit, sotto la guida dell’Ispettore tecnico Stefan Drodofsky.

 

Di recente l’elevato livello qualitativo della sicurezza sul lavoro da BINDER è stato attestato da un ulteriore processo di audit. L’Ispettore tecnico Stefan Drodofsky ha consegnato personalmente la nuova certificazione, che è stata rilasciata in base ai criteri procedurali della BG ETEM e dello standard DIN ISO 45001. Il meritato riconoscimento, che ha trovato posto in un’elegante cornice, è valido per tre anni. Naturalmente farà bella mostra di sé in azienda.

 

La certificazione attesta che BINDER ha implementato molte misure preventive per garantire che i dipendenti possano recarsi al lavoro e anche fare ritorno a casa in piena salute. Alla base della rete di sicurezza che è stata creata da BINDER negli ultimi anni vi è un complessivo sistema di gestione della sicurezza sul lavoro (SGSL). Esso prevede anche verifiche a intervalli regolari, ragion per cui in azienda hanno luogo un gran numero di attività e meeting.

 

Perciò da BINDER avvengono verifiche della sicurezza sul lavoro sia interne che esterne. Tali misure e provvedimenti verranno ulteriormente intensificati, come confermano concordemente Christian Schäfer, Responsabile della LEAN FACTORY, Frank Wirth e il Capo del personale Uwe Werner.