Ampliamento della sede aziendale

Maggio 2016 Primo colpo di vanga COMPETENCE FACTORY

Avvio dei lavori di costruzione della BINDER COMPETENCE FACTORY

Ha avuto luogo la cerimonia del primo colpo di vanga per la realizzazione della BINDER COMPETENCE FACTORY. Con questo progetto di vasto respiro BINDER GmbH getta le basi dello sviluppo fururo e investe nel sito produttivo di Tuttlingen.

 

 

Tuttlingen – 11 maggio 2016: con un festoso evento, in concomitanza con l’inizio della prima fase dei lavori di costruzione di un nuovo impianto produttivo, tenutosi mercoledì 11 maggio, BINDER GmbH celebra l’inizio di una nuova era nella storia aziendale. In presenza di ospiti provenienti dal mondo della politica e dell‘economia, il direttore generale Peter M. Binder e sua moglie Ingrid, insieme all‘architetto Thomas Frauenkron, al sindaco di Tuttlingen Michael Beck, al consigliere provinciale Stefan Bär, nonché ai rappresentanti della direzione aziendale BINDER, Peter Wimmer, Michael Pfaff, Jörg Nauel, al responsabile del progetto Thomas Luippold e al capo del consiglio di fabbrica Anton Rauh hanno proceduto alla cerimonia del primo colpo di vanga per la BINDER COMPETENCE FACTORY. "Con questo progetto edilizio di vasto respiro gettiamo le basi del nostro futuro e della nostra ulteriore crescita. Prossimamente sorgerà qui un’infrastruttura ultramoderna, orientata al conseguimento della massima qualità, efficienza e produttività", queste le parole del direttore generale Peter M. Binder. Mediante il progetto edilizio entro il proprio sito produttivo, l’azienda familiare rafforza la sua presenza a Tuttlingen, assicurando a lungo termine posti di lavoro nella regione. Il consigliere provinciale Stefan Bär può guardare la futuro con serenità: "A Tuttlingen assistiamo a un vero boom. Le capacità innovative delle nostre aziende sono enormi e a lungo termine dispiegheranno i loro effetti postivi sull’intera regione."

Su una superficie di circa 8300 m² sorgerà, all’interno del sito aziendale di Tuttlingen, una fabbrica ultramoderna. In futuro, nel nuovo capannone di produzione troveranno posto l’intera lavorazione delle lamiere come pure la costruzione grezza degli apparecchi. L’intero progetto edilizio si basa sull’idea della cosiddetta "lean production". Ciò significa che preventivamente tutti i processi produttivi sono stati analizzati con estrema precisione e armonizzati in modo ottimale gli uni con gli altri. Le procedure produttive vengono tagliate su misura, fin nel più piccolo dettaglio, in funzione delle esigenze dei clienti e progettate per soddisfarle corrispondentemente. Ne consegue la massima efficienza possibile nella struttura produttiva e un significativo incremento della produttività, a fronte di un elevato livello di qualità come in passato.

Gli spazi che si renderanno liberi nella fabbrica esistente verranno utilizzati per il potenziamento delle singole aree di montaggio. Nei prossimi anni è prevista la costruzione di ulteriori nuovi edifici. Il progetto è stato sviluppato e realizzato dal rinomato studio di architettura RSE di Kassel in collaborazione con Baumann Bauconsult GmbH & Co. KG.