Certificazione

Luglio 2016 Certificazione BG ETEM per gestione della protezione antinfortunistica

BINDER riceve la certificazione BG ETEM per i suoi successi nella gestione della protezione antinfortunistica

 

Il sistema di gestione della protezione antinfortunistica di BINDER GmbH ha ottenuto la certificazione da parte dell’Associazione di categoria energia, tessile, elettronica e prodotti per i media.

 

Tuttlingen: BINDER GmbH, leader mondiale nel settore delle camere di simulazione per laboratori scientifici e industriali, ha compiuto un passo decisivo lungo il percorso di implementazione dei suoi obiettivi aziendali, superando con successo la procedura di audit, e conseguendo la certificazione del proprio sistema di protezione antinfortunistica (AMS). Sia la procedura di audit che la certificazione sono avvenute per mano dell’Associazione di categoria energia, tessile, elettronica e prodotti per i media (BG ETEM). La certificazione è avvenuta in conformità allo standard OHSAS 18001 (Occupational Health and Safety Assessment Series). Diffusa in più di 80 Paesi a livello mondiale, l’OHSAS 18001 rappresenta uno degli standard più significativi nel campo dei sistemi di gestione della protezione antinfortunistica. Lo scorso giovedì, 16 giugno 2016, nella sede aziendale di BINDER a Tuttlingen è avvenuta la solenne cerimonia di consegna del certificato AMS da parte dell’Ispettore tecnico della BG ETEM, l’ingegnere Stefan Drodofsky. Il manager Jörg Nauel ha preso in consegna il documento con Frank Wirth, lo specialista in sicurezza e responsabile della protezione antincendio Michael Leibinger a nome della direzione di BINDER. Il sistema di gestione della protezione antinfortunistica si pone l’obiettivo di combattere l’eventualità di incidenti, lesioni e malattie sul lavoro preventivamente e in base ai processi, proteggendo nel modo più completo la salute del personale. “I dipendenti devono potersi recare al lavoro in stato di buona salute e uscire dall’azienda altrettanto in buona salute” afferma Jörg Nauel.

 

L’impegno richiesto per il conseguimento di tale certificazione è piuttosto notevole e molto articolato. Nel 2013 l’azienda ha deciso di applicare le normative della BG ETEM nel campo dei sistemi di gestione della protezione antinfortunistica, lavorando da allora in modo meticoloso alla messa in pratica dei molteplici obblighi previsti. A tale scopo, nei rispettivi reparti sono stati adeguati tutti i processi, ed è stata eseguita una completa analisi dei rischi, al fine di limitare i punti di pericolo. Della partita sono stati anche il medico aziendale e il Consiglio di fabbrica. Con tale certificazione BINDER GmbH si impegna a implementare un processo continuo di miglioramento nel campo della protezione lavorativa e sanitaria, con verifiche a intervalli regolari e valutazioni degli standard richiesti, nell’ambito di piccoli audit annuali e di una nuova procedura di certificazione a distanza di tre anni. Stefan Drodofsky conosce BINDER dal 1998. “È davvero fenomenale constatare gli enormi progressi compiuti da BINDER nel campo della sicurezza sul lavoro negli ultimi anni.” Un ringraziamento particolare va al responsabile della sicurezza di BINDER, Frank Wirth. “È lui l’elemento trainante alla base del progetto e l’uomo giusto al posto giusto“, queste le parole di lode di Jörg Nauel. La certificazione evidenzia l’intenzione dell’azienda di proteggere i propri dipendenti dall‘eventualità di infortuni preventivamente e a lungo termine, mediante l’ininterrotto miglioramento dei processi. I dipendenti vengono, così, messi in condizione di prendere le misure necessarie prima ancora che un infortunio possa verificarsi. Più sicurezza e maggiore salute sul posto di lavoro significano contemporaneamente anche riduzione dei tempi di assenza del personale. Non solo viene ottimizzata la protezione antinfortunistica, ma anche i costi subiscono una riduzione. Grazie ai continui sforzi per qualificare i dipendenti, è stato possibile ridurre notevolmente il numero degli infortuni. “Le cifre parlano a favore del nostro impegno per la protezione del lavoro e della salute. Nel 2011 il tema della sicurezza sul lavoro è entrato a far parte degli obiettivi aziendali. A tutt’oggi il numero degli incidenti sul lavoro è stato ridotto dai 10 del passato a soli 4 nell‘anno 2015“, così le parole conclusive di Jörg Nauel.