BINDER lancia sul mercato un nuovo incubatore a CO2

Gennaio 2016 C 170: il nuovo incubatore a CO2

C170 è il nome del nuovo incubatore a CO2 con un volume interno di 170 litri, che BINDER ha messo a punto per le applicazioni standard nei laboratori di colture cellulari. Impilato in colonna con un altro apparecchio, offre il massimo spazio utile a fronte del minimo ingombro garantendo sicurezza, comfort ed efficienza nelle attività di laboratorio.

 

 

Tuttlingen – Gli incubatori a CO2 svolgono un ruolo centrale in ogni attività di laboratorio che abbia per oggetto colture cellulari a scopo di ricerca scientifica, medica e industriale. C 170 è il nome del nuovo incubatore a gas che BINDER GmbH, il principale specialista al mondo in camere di simulazione per laboratori scientifici e industriali, ha messo a punto per tutte le applicazioni standard nei laboratori di colture cellulari. L'apparecchio prosegue la storia di successo iniziata dal predecessore C 150, ma con un volume interno maggiorato di 170 litri. Inoltre si distingue per il rapporto ottimale tra superficie utile e ingombro, poiché la sua struttura compatta ne consente il comodo impilamento. Due apparecchi montati in colonna raggiungono un'altezza di appena 1,80 metri - quindi offrono un'estrema praticità di utilizzo e un facile accesso allo spazio utile.

Come tutti gli incubatori a CO2 realizzati da BINDER, anche il C 170 dispone di un concetto di decontaminazione altamente efficace. L'autosterilizzazione del vano interno è eseguita a turni con una temperatura di 180 °C in modo da assicurare l'assoluta asetticità. La camera interna, imbutita in acciaio inox senza giunzioni, presenta angoli arrotondati e un nuovo rack diviso in due parti senza raccordi a vite che può essere rimosso con estrema facilità. Il concetto del vano interno riduce ai minimi termini la superficie di contaminazione potenziale e limita notevolmente l'impegno richiesto per la pulizia rispetto ai sistemi con ventola interna, offrendo la possibilità di risparmiare tempo e costi.

Poiché le cellule dei mammiferi reagiscono con la massima sensibilità al loro ambiente, altrettanto indispensabile è assicurare condizioni di crescita uniformi nell'intera camera di incubazione per la durata complessiva di una serie di prove. Il sistema a camicia d'aria VENTAIR™ di BINDER garantisce una distribuzione omogenea della temperatura e, di conseguenza, condizioni ottimali per le colture cellulari e di tessuti. In più, il rischio di compromettere le cellule con l'apertura della porta è minimo grazie ai rapidi tempi di recupero. Il C 170 dispone anche di un sistema di misurazione di CO2 con tecnica dei sensori agli infrarossi senza deriva. Infine l'iniettore con azione miscelante del gas a effetto Venturi assicura un rapida distribuzione del mezzo, stabilizzando durevolmente il valore di pH e creando le condizioni per una crescita ottimale delle cellule.