Camere BINDER: testate prima di testare

Marzo 2018 Sottoposti a un severo esame

Benvenuti nel reparto di sperimentazione tra fumi e vapori!

 

Dietro le camere di simulazione altamente innovative di BINDER si nasconde il lavoro di menti estremamente intelligenti. Sono loro a far sì che gli apparecchi siano sempre dotati delle funzioni più aggiornate. Gli sperimentatori di BINDER fanno parte della cosiddetta divisione Ricerca e Sviluppo (R&S), guidata da Jochen Bollaender. Mentre qui si lavora piuttosto al computer e alla scrivania, nel reparto di sperimentazione, che fa parte a sua volta della divisione R&S, può anche accadere, a volte, che da un apparecchio si sollevi del fumo.

 

A garantire che ciò resti un’eccezione, ci pensa il responsabile del team di sei persone, Volker Schilling. Fino a 35 apparecchi vengono sottoposti in contemporanea a un severo esame per un determinato arco di tempo, per essere poi ottimizzati e validati. Vale a dire: ogni membro del team BINDER in media si occupa al contempo di cinque apparecchi. Per la validazione dei prodotti sono disponibili anche due zone a clima controllato, nelle quali la temperatura ambiente può essere sia aumentata che diminuita.

 

“Non tutti i laboratori dispongono di una buona climatizzazione, per cui verifichiamo se le camere BINDER siano ancora in grado di conseguire le loro prestazioni specificate anche in condizioni non ottimali”, spiega il signor Schilling, che lavora per BINDER già da 19 anni. Originario della regione della Saar, ha assistito in tutti questi anni alla costante crescita dell’azienda di Tuttlingen, muovendo i suoi primi passi negli spazi ristretti allora disponibili nella sede della Bergstraße. Sa bene quale sia il punto decisivo e lo riassume in una sola frase: “Noi ci proponiamo di sviluppare i migliori prodotti possibili.” Per questo ci vuole tempo: una validazione di prodotto, ad esempio, richiede fino a 60 giorni.

 

Nel reparto di sperimentazione sono importanti le competenze specialistiche di meccatronici e tecnici, ma anche i giovani apprendisti o studenti possono ricevere qui un’opportunità. “Il lavoro è molto avvincente, vario e stimolante”, afferma il signor Schilling, e gli si legge in faccia che ci mette davvero molta passione in quello che fa.