BINDER utilizza un fluido refrigerante ancora più ecologico

Giugno 2018 Orientato al futuro ed eco-compatibile

BINDER è ancora più verde

 

Come azienda, BINDER attribuisce notevole importanza alla coscienza ecologica. A cominciare dal Centro di ricerca e sviluppo (FEZ) nella sede centrale di Tuttlingen. Grazie all’impiego esclusivo di energie rinnovabili, qui si risparmiano circa 70 tonnellate di emissioni di CO2 all’anno. Inoltre, per le camere di simulazione prodotte da BINDER si utilizzano solo materiali d’imballaggio riciclabili.

 

Di recente il Reparto ricerca e sviluppo (R&S) ha modificato le camere climatiche di simulazione ambientale per poter impiegare un fluido refrigerante eco-compatibile e dal futuro assicurato. Anche se le prescrizioni di legge non lo prevedono ancora, BINDER intende già ora essere più verde. Le camere climatiche di simulazione ambientale per rapidi cambi di temperatura (serie MK) e quelle dotate in aggiunta di un intervallo di bassa temperatura esteso (serie MKT) sono disponibili a partire da giugno con il nuovo fluido refrigerante.

 

Nel corso dell’anno verranno adattate al nuovo fluido refrigerante più eco-compatibile e orientato al futuro anche le restanti serie di camere climatiche di simulazione ambientale.  In quanto Alliance Member della Blue Competence, BINDER sostiene anche l’iniziativa dell’Associazione Tedesca dell’Industria Meccanica e Impiantistica (VDMA), finalizzata alla tutela duratura dell’ambiente e delle risorse grazie alle tecnologie innovative. Già dal 1990, grazie a procedure di lavorazione ottimizzate, a una rigida selezione dei fornitori, in conformità alla direttiva Eco-design, nonché alla riduzione continua del consumo di risorse, l’azienda promuove un modo di rapportarsi con la natura sotto il segno della sostenibilità.