Un nuovo gigante di efficienza tra le camere climatiche per test di stabilità

Ottobre 2015 Nuova camera climatica per test di stabilità KBF 1020

BINDER presenta la nuova camera climatica per test di stabilità KBF 1020, un gigante di efficienza che vanta un volume interno di 1020 litri. Il nuovo apparecchio è estremamente spazioso e può contenere grandi quantità di materiali o campioni fisicamente ingombranti.

 

BINDER GmbH, il principale specialista al mondo in camere di simulazione per laboratori scientifici e industriali, ha aggiunto un modello molto capiente al suo portafoglio di collaudate camere climatiche per test di stabilità della serie KBF. Oltre ai precedenti formati da 115, 240 e 720 litri, dal primo ottobre sarà disponibile un apparecchio con uno spazio utile di 1020 litri. Il vano interno simile a un cubo è stato progettato specificamente per lo stoccaggio efficiente di campioni in grandi quantità o di grandi dimensioni. "Il vantaggio è notevole soprattutto per lo stoccaggio a lungo termine nelle prove di stabilità e durata, perché conservare numerosi campioni durante un ciclo di test determina un risparmio significativo di tempo e costi", spiega Miriam Faude, manager di prodotto alla BINDER. "Inoltre gli apparecchi sono estremamente mobili grazie alle rotelle e, se necessario, possono essere trasportati con facilità".

È soprattutto nell'industria farmaceutica che i campioni vengono sottoposti a un'ampia gamma di prove di stabilità per determinarne la durata in via sperimentale. La procedura di esecuzione di questi test è stabilita dalle direttive dell'International Conference on Harmonisation of Technical Requirements for Registration of Pharmaceuticals for Human Use (ICH, Conferenza internazionale per l'armonizzazione dei requisiti tecnici per la registrazione dei farmaci ad uso umano). Per quanto riguarda lo stoccaggio, si distingue tra prove di durata accelerate e test a lungo termine in cui i farmaci o i principi attivi vengono stoccati per mesi in camere climatiche con condizioni diverse a seconda della regione di utilizzo. Il mantenimento di condizioni climatiche omogenee sull'intero campione e la massima affidabilità dell'apparecchio nel funzionamento continuo assumono quindi la priorità assoluta. Le camere climatiche della serie KBF sono specializzate in prove di stabilità precise con condizioni climatiche che mantengono costanti sul lungo periodo. Anche a pieno carico, la più recente e innovativa tecnologia con camera di preriscaldamento APT.Line garantisce un'elevata accuratezza della temperatura e la sua eccellente distribuzione nello spazio, evitando la formazione di condensa. La camera e tutte le strutture interne sono realizzate in acciaio inox in modo da escludere il rischio di corrosione elettrochimica. Per quanto riguarda lo stoccaggio dei farmaci nelle prove di stabilità, si considerano le condizioni climatiche specifiche del paese e i test vengono condotti in presenza di umidità controllata a seconda della rispettiva applicazione. Con il suo sensore capacitivo e l'umidificazione a vapore reattiva, l'apparecchio KBF garantisce precisione nell'umidificazione e nella regolazione dell'umidità. Inoltre la camera dispone di un'alimentazione idrica flessibile. Se la qualità dell'acqua è sufficiente, l'apparecchio può essere collegato direttamente all'impianto di alimentazione interno. Se invece la qualità è insufficiente, si può montare in opzione il sistema BINDER PURE AQUA Service, che provvede alla depurazione o alla desalinizzazione completa dell'acqua di rubinetto. Per essere indipendenti dall'alimentazione idrica e dal luogo di installazione, esiste anche la possibilità di collegare l'apparecchio a un kit di alimentazione idrica esterno, disponibile sempre come opzione.