Tutto quello che avreste voluto sapere sugli incubatori a CO2 …

Gennaio 2018 BINDER riassume tutte le informazioni

Tutte le informazioni sugli incubatori a CO2 in sintesi

 

L’incubatore a gas di BINDER, vale a dire l’incubatore a CO2 , è molto amato dagli applicatori. Per rendere disponibili agli utenti tutte le informazioni in sintesi, BINDER le ha riassunte in una cosiddetta “Pillar Page”. Essa costituisce un ampliamento dei sito web, già molto dettagliato, di BINDER, e offre ai lettori molte nuove possibilità. Si inizia con una spiegazione di che cosa sia effettivamente un incubatore. Sembrerebbe molto semplice, giacché in un incubatore a CO2 viene creata un’atmosfera il più possibile fedele a quella naturale, per garantire lo sviluppo di colture cellulari e di tessuti. Nondimeno, devono essere rispettate determinate condizioni quadro quali umidità, temperatura e contenuto di CO2 . E chi sa farlo meglio di una camera BINDER?

 

Chi desideri saperne di più, può informarsi al riguardo nelle sezioni dedicate alla struttura e al funzionamento di un incubatore a CO2 . Un video illustra, tra l’altro, le particolari caratteristiche di un incubatore BINDER. Qui emerge ancor più in tutta evidenza come BINDER punti sui migliori materiali e su una modernissima tecnologia. Di particolare interesse risulta, poi, la sezione dedicata alle applicazioni dell’incubatore a CO2 . Il lettore può gettare uno sguardo sui campi di applicazione degli incubatori, e leggere i resoconti sull’elevato livello di soddisfazione dei clienti che hanno esperienze pluriennali con camere a CO2 di BINDER. Esse trovano impiego, ad esempio, nel campo della fecondazione artificiale. Viene evidenziato chiaramente come BINDER abbia da dire la sua anche nella ricerca sul cancro.

 

Qual è, poi, l’incubatore a CO2 giusto? Sulla nuova pagina, gli utenti ricevono una risposta anche a questa domanda. Cliccate qui e date un’occhiata alla pagina: ne vale davvero la pena.