Camera climatica di simulazione ambientale

Simulazione ambientale ottimale in camera climatica

 

Le camere climatiche trovano molteplici usi nell'ambito dei test di stabilità e prove di fatica. Alcuni campioni o alcune prove sui prodotti richiedono di verificare l'effetto di varie condizioni climatiche sul materiale da testare. Affinché le prove abbiano buon esito, le condizioni all'interno della camera devono variare in modo costantemente controllato e sottoporre il campione a sollecitazioni. Per questi test abbiamo sviluppato la camera climatica di simulazione ambientale BINDER, che simula in breve tempo varie condizioni climatiche e situazioni estreme. Dal grande caldo all'enorme freddo - i risultati acquisiti dai test forniscono informazioni concrete sulla resistenza del campione.

 

 

Simulazione ambientale in camera climatica

 

Le nostre camere climatiche di simulazione ambientale rispettano i comuni standard MIL, EN e IEC e sono adatte per la creazione di profili climatici molto complessi. Per questo abbiamo integrato la regolazione dell'umidità e la tecnologia della camera di preriscaldamento APT.line™, che si distingue per i rapidissimi tempi di reazione e la precisione di misura del sensore di umidità. La temperatura viene generata da un'efficiente tecnologia di riscaldamento e raffreddamento, mentre la camera di preriscaldamento assicura condizioni di prova uniformi. La tecnologia da noi applicata consente di raggiungere in breve tempo temperature comprese in un intervallo da -40 a 180 °C. Oltre a questi particolari tecnici, la camera climatica di simulazione ambientale dispone di un controller con memoria per 25 programmi e un numero massimo di cento sezioni.

 

 

Comoda manipolazione della camera climatica di simulazione ambientale

 

Le camere di simulazione ambientale da noi prodotte si suddividono complessivamente in quattro serie contraddistinte dalle sigle MK, MKF, MKT e MKFT. La camera climatica di simulazione ambientale BINDER della serie MK ha una capacità di 53 - 720 litri ed è adatta in particolare ai test di temperatura ciclici. Consigliamo invece il modello MKF se si eseguono prevalentemente prove climatiche complesse con frequenti cambi di condizioni. Questo apparecchio è predisposto per un intervallo di temperatura da -40 a 180 °C e per la regolazione dell'umidità dell'aria. Se l'obiettivo è verificare il comportamento dei materiali a temperature piuttosto fredde, per questo compito sono previste le camere climatiche di simulazione ambientale MKFT e MKT , che coprono rispettivamente una gamma di temperature comprese tra i -70 e i 180 °C. Saremo lieti di fornire consulenza a laboratori e operatori interessati, illustrando le possibilità offerte dalla camera climatica di simulazione ambientale BINDER nella pratica quotidiana. Questo apparecchio di uso intuitivo apre la strada per l'esecuzione di nuove procedure di prova soprattutto nel settore dell'industria automobilistica, metallurgica e astronautica.

 

 

Panoramica di tutte le camere climatiche di simulazione ambientale >